Recensione di Asterix e i Vichinghi

In Asterix e i Vichinghi i simpatici Galli creati dalla penna di Goscinny e Uderzo dovranno vedersela con lo sbarco sulle coste francesi dei Vichinghi, che rapiranno un giovane gallo in quanto ritenuto maestro di ‘paura’. Per farsi insegnare la paura i Vichinghi lo porteranno nel loro villaggio, ma Asterix e Obelix non staranno fermi a guardare…


Questo film di animazione ricalca molto gli episodi della serie Asterix precedenti: i Galli hanno la solita pozione magica che li rende invincibili, e fanno la festa ai Romani (in questo film c’è solo un’incursione contro i legionari) quando non litigano fra loro armati di pesci e menhir. Qualche innovazione legata ai tempi moderni è stata fatta nel film (vedi il piccione viaggiatore sms), e anche la grafica e le animazioni sono certamente molto curate e gradevoli, anche se alla fine resta un semplice cartone animato non destinato a lasciare il segno. Simpatico.